1970 - 17°Festival Internazionale di La Spezia

 

Questa diciassettesima edizione del festival, tenutasi dal 14 al 22 marzo 1970, ha un record notevole di partecipanti: 96 ai quattro tornei internazionali, 63 al Campionato italiano lampo.

Il bel magistrale, con 22 giocatori, è vinto dal maestro slavo Vujovic, sconfitto solamente dal massese Teani. Al secondo posto si piazzano Ljubisavljevic, il concreto canadese Puhm e il romano Zichichi, sconfitto solamente dal vincitore. Al quarto e quinto posto troviamo lo spezzino Albano e il massese Teani, entrambi sempre più vicini al titolo magistrale. Roberto Cosulich ha partecipato alla lotta per il successo fino a metà torneo, incassando tre sconfitte nella seconda parte. Buoni i risultati di Cambi, Capece e Bini, di più ci si attendeva dagli stranieri Mrsa, Radojevic e Fricker. Lo spezzino Antonio Pace si difende con onore in un torneo di alto livello.

Torneo impegnativo, con molti stranieri, il prima classe. Sione di Udine sembra riuscire a spuntarla, solitario in testa al sesto turno, ma ha un crollo clamoroso e si fa scavalcare da Lucic e Dorpema.

Il seconda classe, venti partecipanti, è dominato da Comuzzi di Reggio Emilia, che si aggiudica anche, grazie alle sette vittorie, la Coppa in memoria di Donato Pace, lo sfortunato giocatore spezzino, figlio dell’organizzatore del torneo, venuto a mancare nel 1969 a soli 34 anni..

Il terza classe parte con 36 giocatori, tra cui molti giovani. Successo alla pari per Camerini e Cangiotti, con mezzo punto di vantaggio sui futuri maestri Corgnati e Natalucci e su Nicoletti, che si aggiudica, risultando lo spezzino con la miglior classifica finale nei quattro tornei, la Coppa in memoria di Ettore Zoppi, il giovane prima nazionale spezzino venuto a mancare nel 1969 a soli trentacinque anni.

Il campionato lampo è vinto dal maestro internazionale Giustolisi davanti a Cosulich.

Torneo magistrale: 1°Vujovic (Jug.) 7/9; 2°-4°Zichichi (Roma), Ljubisavljevic (Jug.) e Puhm (Canada) 6; 5°-6°Albano (SP) e Teani (MS) 5½; 7°-10°Cambi (FI), Capece (MI), Cosulich (TS) e Mrsa (Jug.) 5; 11°-13°Bini (FI), Romani (Lecco) e Radojevic (Jug.) 4½; 14°-18°Giubbolini (IM), Manzardo (TO), Rossi (CO), Fricker (Francia) e Perich (BS) 4; 19°-20°Tabò (GE) e Pace A. (SP) 3; 21°Postpischl 2½; 22°Bozzo (GE) (rit.) 1

Torneo 1 classe: 1°Lucic (Ost) 7½/9; 2°Dorpema (Ispra) 6½; 3°-4°Sione (UD) e Weinberg (Verona) 5½; 5°-6°Aubert (Fra.) e Fabbri (TO) 5; 7°-9°Borghesi (FI), Lattarulo (SP) e Lucidi (IM) 4½; seguono in nove

Torneo 2 classe: 1°Comuzzi (RE) 8/9; 2°-3°Blasi (Roma) e Del Bravo (FI) 6½; 4°-6°Bozzo (Bari), Carrara (LI) e D’Ascia (LU) 5½; seguono in quattordici

Torneo 3 classe: 1°-2°Camerini (RE) e Cangiotti (GE) 7/9; 3°-5°Corgnati (TO), Natalucci (MI) e Nicoletti (SP) 6½; 6°Grillo (BA) 6; 7°-10°Comberti (TO), Giorcelli (MI), Giudici (Roma) e Pelacchi (SP) 5½; seguono 26 giocatori

 

Torna agli scacchi a La Spezia

Torna alla home page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs