1966 - 13°Festival Internazionale di La Spezia

 

Ottantuno concorrenti si sono sfidati dal 19 al 27 marzo in questa tredicesima edizione del festival, arricchita dalla disputa del "3°Campionato italiano lampo", tenutosi il giorno 20.

Il torneo principale è stato vinto dal forte Osmanovic, costretto dopo la vittoria del quarto turno nello scontro diretto, a vincere a ripetizione per non farsi raggiungere dal sorprendente romano Roberto Primavera. Il campione in carica, Alvise Zichichi, ha ceduto solamente negli ultimi turni all’esperto Canal ed ai giovani R.Primavera e Cosulich. Il triestino Cosulich è stata un’altra grande sorpresa, mentre tra i delusi possiamo annoverare Danov e Casà, due dei vincitori della scorsa edizione, Giuseppe Primavera, Cambi, Grassi ed il giovane Capece.

Il sussidiario A, dieci giocatori di prima categoria nazionale, è stato dominato dal genovese Tabò, il sussidiario B riservato alle seconde categorie nazionali ha visto il successo di Cuttica e Sione, ma i riflettori erano puntati sul sussidiario C, vinto nettamente da un diciottenne spezzino di grandi speranze, promosso alla seconda categoria nazionale: Marco Albano.

Il campionato italiano lampo viene vinto da Alvise Zichichi.

Torneo principale

1

2

3

4

5

6

7

8

9

 

1

Osmanovic (Ju)

1-3

½-5

1-8

1-2

1-4

½-7

1-9

1-11

½-6

2

Primavera R.(RM)

1-10

1-13

1-4

0-1

1-5

½-3

½-7

1-8

1-11

7

3

Canal (Perù)

0-1

½-6

1-12

1-14

½-8

½-2

1-5

½-7

½-4

4

Cosulich (TS)

1-12

1-14

0-2

½-7

0-1

½-8

1-13

1-5

½-3

5

Zichichi (Roma)

1-7

½-1

1-9

1-6

0-2

1-11

0-3

0-4

1-12

6

Danov (Jug.)

½-9

½-3

1-13

0-5

0-11

1-12

½-8

1-15

½-1

5

7

Ladstaetter (Aut)

0-5

½-10

1-16

½-4

1-9

½-1

½-2

½-3

½-14

5

8

Primavera G.(RM)

1-15

½-9

0-1

1-10

½-3

½-4

½-6

0-2

1-16

5

9

Casà (Francia)

½-6

½-8

0-5

1-13

0-7

1-10

0-1

0-16

1-15

4

10

Giubbolini (IM)

0-2

½-7

½-15

0-8

1-14

0-9

½-16

½-12

1-13

4

11

Masera (Trento)

0-13

1-16

0-14

1-12

1-6

0-5

1-15

0-1

0-2

4

12

Cambi (FI)

0-4

1-15

0-3

0-11

1-16

0-6

1-14

½-10

0-5

13

Grassi (GE)

1-11

0-2

0-6

0-9

0-15

1-16

0-4

1-14

0-10

3

14

Capece (MI)

1-16

0-4

1-11

0-3

0-10

0-15

0-12

0-13

½-7

15

Lamberti (SP)

0-8

0-12

½-10

0-16

1-13

1-14

0-11

0-6

0-9

16

Pistone (Torino)

0-14

0-11

0-7

1-15

0-12

0-13

½-10

1-9

0-8

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sussidiario A (1Naz): 1°Tabò (GE) 6½/9; 2°-4°Coco (PI), Lorenz (OST) e Perich (BS) 5½; 5°-6°Quaranta (TO) e Rossi (CO) 4½; 7°-9°Campioli (VE), Da Pozzo (SP) e Gagliardi (PI) 3½; 10°Garvani V.(SP) 2½

Sussidiario B (2Naz): 1°-2°Cuttica (TO) e Sione (UD) 6½/9; 3°-4°Pieraccini C.A.(Viareggio) e Prack (OST) 6; 5°Bertolini (SP) 5; 6°-7°Frediani (Carrara) e Garvani G. (SP) 4½; 8°Vidale (AN) 4; 9°Pieraccini S. (Viareggio) 1½; 10°Dibarbora (SP) ½

Sussidiario C: 1°Albano (SP) 7½/9; 2°Arienti (Roma) 6½; 3°Castiglioni (MI) 6; 4°-8°Bella (SP), Bini (Signa), Comberti (TO), Pelacchi (SP), Pezzini (Viareggio) 5½; seguono 16 giocatori

 

Torna agli scacchi a La Spezia

Torna alla home page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs