1958 - 5°Festival Internazionale di La Spezia

 

Il 5° torneo di San Giuseppe, si tiene dal 15 al 23 marzo. Ecco il commento della rivista "L’Italia Scacchistica":

"Questa edizione della manifestazione spezzina, che uno scacchista, vecchio sportivo, ha chiamato la Milano –Sanremo degli Scacchi, e per la coincidenza di tempo e perchè entrambe aprono l’attività nei rispettivi campi, ha segnato un successo senza precedenti che viene giustamente a premiare gli sforzi ed i sacrifici degli enti organizzatori."

I dati sono notevoli, con 53 partecipanti in rappresentanza di ben sette nazioni, tra cui 5 maestri, 10 candidati e 10 nazionali. Il torneo principale è fortissimo: Tatai, ventenne esule ungherese, saprà in seguito conquistare dieci titoli italiani assoluti ed il titolo di maestro internazionale; il tedesco naturalizzato argentino Seitz, è giocatore di primo piano dagli anni venti, quando combatteva contro gli Aljechin e i Bogoljuobow; Nestler è stato campione italiano nel 1943 e nel 1954; il maestro Norcia, già campione italiano nel 1952, giunge ultimo in questo torneo pochi mesi dopo il buon terzo posto nella finale del campionato 1957.

Il duello tra Tatai e Nestler è stato entusiasmante, e si è praticamente concluso con la drammatica patta del penultimo turno, che ha permesso all’ungherese di mantenere il mezzo punto di vantaggio. Nikolic è stato forse troppo prudente, ed infatti ha concluso il torneo imbattuto. Palmiotto conquista finalmente il meritato titolo di maestro.

Gli spezzini sono confinati ai tornei minori: bravi Vaselli e Antonio Pace nel sussidiario A, che comprendeva cinque candidati maestri e cinque nazionali, molto bravo anche Da Pozzo nel sussidiario B, mentre nel sussidiario C Ferrari ottiene la ambita e meritata promozione a nazionale, come promosso a regionale è Arcangelo Ambrosi.

Un piccolo torneo lampo, riservato a maestri e giocatori stranieri, è stato vinto da Pavlovic.

5°San Giuseppe spezzino 1958

 

Torneo principale

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

 

1

Tatai (Ungheria)

X

½

0

1

1

½

1

1

1

1

7

2

Nestler (Roma)

½

X

½

1

½

0

1

1

1

½

6

3

Nikolic (Jugoslavia)

1

½

X

½

½

½

½

1

1

½

6

4

Palmiotto (Ferrara)

0

0

½

X

½

1

1

1

½

1

5

Tamburini (Bologna)

0

½

½

½

X

1

0

1

½

½

6

Andjelkovic (Jugosl.)

½

1

½

0

0

X

1

½

0

½

4

7

Gay (Roma)

0

0

½

0

1

0

X

0

1

1

8

Fricker (Francia)

0

0

0

0

0

½

1

X

1

½

3

9

Seitz (Argentina)

0

0

0

½

½

1

0

0

X

1

3

10

Norcia (Reggio Emilia)

0

½

½

0

½

½

0

½

0

X

 

Sussidiario A

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

 

1

Boskovic (Jugoslavia)

X

½

1

½

1

0

1

1

1

1

7

2

Pavlovic (Jugoslavia)

½

X

½

1

1

1

0

1

1

1

7

3

Scocco (Rovigo)

0

½

X

1

1

1

1

½

1

1

7

4

Bruzzi (Firenze)

½

0

0

X

1

1

1

½

1

1

6

5

D’Augusta (Genova)

0

0

0

0

X

½

1

1

1

1

6

Tommaseo (Ferrara)

1

0

0

0

½

X

0

½

1

1

4

7

Vaselli (La Spezia)

0

1

0

0

0

1

X

1

0

1

4

8

Pace Ant. (La Spezia)

0

0

½

½

0

½

0

X

1

1

9

Schwinner (Austria)

0

0

0

0

0

0

1

0

X

1

2

10

Wochiecevich (Massa)

0

0

0

0

0

0

0

0

0

X

0

 

Sussidiario B

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

 

1

Ivkovic (Jugoslavia)

X

½

½

1

½

1

1

½

1

1

7

2

Peljin (Jugoslavia)

½

X

1

0

½

½

½

1

1

1

6

3

Da Pozzo (La Spezia)

½

0

X

½

½

1

1

½

½

1

4

Pontini (Merano)

0

1

½

X

1

0

1

1

0

1

5

Bagnoli (Reggio Em.)

½

½

½

0

X

½

0

½

1

1

6

Pace D. (La Spezia)

0

½

0

1

½

X

0

½

1

1

7

Schmalz (Svizzera)

0

½

0

0

1

1

X

½

½

1

8

Ronchieri (Massa)

½

0

½

0

½

½

½

X

½

½

9

Cardone (La Spezia)

0

0

½

1

0

0

½

½

X

0

10

Speranza (La Spezia)

0

0

0

0

0

0

0

½

1

X

Torneo Sussidiario C

1°Vittiglio (RE) 7½ su 9; 2°Santucci (VE) 7; 3°Ferrari 6½; 4°Sforza (PC) 6; 5°-6°Conz (VE) e La Rosa (SV) 5½; 7°-12°Botton (Rovigo), Campioli (Ravenna), Maloberti, Manfredi, Ronchieri (MS) e Zoppi 5; 13°-16°Ambrosi, Bolelli, Carnovalini e V.Garvani 4½; 17°-19°Bertolini, Cottarelli (Parma) e Di Barbara 4; 20°-21°Giampaoli (MS) e Poletto (FE) 2; 22°-23°Garvani G. e Rollandi 1½. I giocatori senza provincia sono tutti di La Spezia.

 

Torna agli scacchi a La Spezia

Torna alla home page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs