4°Campionato italiano a squadre, Lerici 1962


4°Campionato italiano a squadre, Lerici, 31 ottobre – 4 novembre 1962

Questa importante manifestazione nazionale torna a Lerici dopo un anno di in-tervallo, ed ottiene un successo notevole, con 27 squadre e 123 giocatori, il doppio dei 64 presenti all’edizione del 1960. In gara 19 maestri, 14 candidati e 20 nazionali, con le squadre divise in tre serie.

Sede di gioco è stato l’Albergo Shelley delle Palme per le serie A e B, il salone Colombo a San Terenzo per la serie C.

In Serie A la classifica, stilata in base ai punti individuali, vede l’incontrastato dominio dei Comunali di Roma, che pareggiano solamente l’ultimo incontro a risultato acquisito. Nessuna altra compagine è in grado di impensierire i vincitori, ma per gli altri due gradini del podio vi è una bella volata vinta a sorpresa dai pisani, rinforzati dal massese Teani e dall’americano Wagman, davanti ai ben più titolati campioni uscenti della Milanese e ai romani del "Dal Verme", due formazioni condizionate dalle brutte prestazioni di Cappello e di Nestler.

Le altre quattro formazioni non riescono ad inserirsi nella lotta di vertice: il Fenarete Milano nonostante la buona prestazione di Canal, Genova che schiera i maestri Romi e Riello, Napoli, priva di Porreca e Scafarelli, Torino.

Vediamo le formazioni e i risultati individuali:

Comunali Roma: Tatai 5½/7; Giustolisi 3½/4; Zichichi 5/6; Fricker 4½/6; Sacconi 2/5.

Ferrovieri Pisa: Beggi 4/7; Teani 3½/5; Wagman 3½/4; Gagliardi 0/5; Coco 5/7.

Milanese: Contedini 4½/7; Cappello 2/6; Romani 3/5; Bonfioli 3/5; Castiglioni 3½/5.

Dal Verme Roma: Nestler 2/7; Calapso 5½/7; Ornstein 3½/7; Majenza 4½/7.

Fenarete Milano: Canal 5/7; Montuoro I. ½/5; Rubinstein 3½/7; Montuoro F. 2½/6; Monticelli V. ½/3.

Centurini Genova: Romi 3½/7; Riello 3½/7; Grassi 2½/7; D’Augusta 2½/7.

Accademia Napoli: D’Ippolito 1½/7; Cecaro 2/7; Fasciglione 5½/7; Simonetti 1½/7.

Torinese: Malvano 1/4; Gai 1½/5; Pistone 1/6; Silli 3/7; Agnes 3/6.

 

La Serie B, dieci squadre e classifica in base ai punti squadra, vede la vittoria della Milanese B (Rugiadini 5/6; Micozzi 2½/6, Cociancich 5½/6 e Vittadini 3½/6), per un maggior numero di punti individuali rispetto ai Bolognesi (Tamburini 4½/6; Millin 4½/6, Tozser 2½/6, Elmi 3/6). Dai reggiani capitanati da Enrico Paoli e con un ottimo Vittiglio (5/6), ci si attendeva un risultato migliore del terzo posto, come inferiori alle previsioni sono i risultati di Trieste e del DDM La Spezia, entrambe prive di alcune pedine fondamentali.

La Serie C vede il netto successo della Triestina B, con quarto posto a sorpresa degli esordenti viareggini, e grossa delusione dei bergamaschi, privi di Pegoraro ma comunque poco incisivi.

Serie A:
1°Comunali Roma (Tatai, Giustolisi, Zichichi, Fricker e Sacconi) 20,5/28
2°-3°Pisa e Milanese 16
4°Dal Verme Roma 15,5
5°-6°Fenarete Milano e Centurini Genova 12
7°Napoli 10,5
8°Torinese 9,5

Serie B:
1°-2°Milanese B e Bologna 5/6
3°-4°°DDPT Reggio Emilia  e Comunali B Roma 4
5°Trieste 6,5
6°-8°Edison Milano, La Spezia e Torinese B 2,5
9°Biella 1
10°Lerici 0

Serie C:
1°Trieste B 5,5/6
2°Comunali C Roma 4
3°-4°Torinese C e Viareggio 3,5
5°-6°Bergamo e Carrara 2,5
7°-8°Lerici B e Venezia 2
9°Cremona 1,5

Torna agli scacchi a La Spezia

Torna alla home page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs