EVENSON Aleksandr Moiseevic

Giocatore sovietico, nato nel 1892 e morto a Kiev nel 1919, fucilato.
Giocò solamente tornei in patria, mettendosi in luce dopo il 1910.
Campione nazionale dei dilettanti nel 1913, nel 1914 giunse 9° su 18 a San Pietroburgo, in un torneo vinto da Aljechin e Nimzowitsch, realizzando solo mezzo punto in meno di Bogoljubow, ma precedendo rinomati maestri come Alapin, Salwe, Von Freymann e Lewitzky.
Al termine del grande torneo di San Pietroburgo del 1914, partecipò ad torneo lampo giungendo 2° alle spalle di Capablanca ma davanti a Lasker, Aljechin e Bernstein.
Nel 1916 pareggiò a Kiev un match amichevole di due partite contro Aljechin.
Successivamente interruppe la attività, partecipando prima alla guerra e poì alla rivoluzione.
Fu considerato dai suoi contemporanei come una grande promessa.

 

Torna ai maestri fino al 1945

Torna alla Home Page