ALAPIN Simon

Maestro russo, nato a San Pietroburgo il 7.11.1856 e morto ad Heidelberg il 15.7.1923.
Nei molti tornei a cui prese parte, nonostante come professione si dedicasse al commercio, ottenne notevoli risultati.
Nel 1879 giunse 2° a San Pietroburgo alle spalle di Cigorin, ma esordì in campo internazionale molto più tardi, con l'11°-12° posto a Francoforte 1887. Nel 1889 giunse solamente 15°-16° a Breslau (ma vinse Burn, Gunsberg e Paulsen), mentre nel 1890 fu 7°-9° a Manchester.
Dopo alcuni anni di inattività, tornò sulla scena decisamente migliorato, cogliendo nel 1897 il 6°-8° posto a Berlino e nel 1898 il 10° nel grande torneo di Vienna, realizzando il 50% dei punti e giungendo davanti a campioni come Blackburne, Schiffers, Marco e Walbrodt.
I progressi furono confermati dal buon 5° posto a Montecarlo 1901, torneo nel quale perse una sola partita, battendo Janowski, Blackburne, Marshall, Mason e Winawer.
Nel forte torneo di Ostenda 1905 ottenne un dignitoso 11° posto su 14.
Nel campionato di tutte le Russie, a Lodz nel 1908, fu buon 2° alle spalle di Rubinstein.
L'ultimo importante torneo al quale prese parte, fu Pistyan del 1912, dove giunse 9°-11° con 9/17.
Il suo nome è legato ad una apertura da lui introdotta: 1.e4, e5, 2.Ce2.

 

Torna ai maestri fino al 1945

Torna alla Home Page