I campionati del mondo dal 1948 al 1981
The World Chess Championship

Misha Tal

 

L'Aia e Mosca 1948 - Deceduto nel 1946 il campione del mondo Alekhine, la FIDE decide di assegnare il titolo mondiale al vincitore di un torneo a 5 (dovevano essere in 6, ma l'americano Fine declinò l'invito e non venne sostituito) tenutosi per metà in Olanda e per metà in Russia. Botvinnik diventa il primo campione del mondo del dopoguerra.

    1 2 3 4 5    
1 Botvinnik   ½ ½ 1 ½ ½ 1 ½ 0 1 1 1 1 1 1 0 1 ½ 1 ½ ½   14.0
2 Smyslov ½ ½ 0 ½ ½   ½ ½ 1 ½ ½ 0 0 ½ 1 ½ 1 1 0 1 1   11.0
3 Reshewsky 0 ½ 1 0 0 ½ ½ 0 ½ ½   1 ½ 0 1 ½ 1 ½ ½ 1 1   10.5
4 Keres 0 0 0 0 1 1 1 ½ 0 ½ 0 ½ 1 0 ½   1 ½ 1 1 1   10.5
5 Euwe 0 ½ 0 ½ ½ 0 0 1 0 0 0 ½ ½ 0 0 0 ½ 0 0 0     4.0
Mosca 1951- Botvinnik conserva il titolo pareggiando contro Bronstein. Bronstein è il primo candidato al titolo della storia uscito da una regolare selezione, composta dai tornei zonali, svoltisi nel 1947, dal torneo interzonale di Saltsjobaden del 1948 (vittoria di Bronstein davanti a Szabo e Boleslavsky), dal torneo dei candidati tenutosi a Budapest nel 1950 (successo in condominio di Bronstein e Boleslavsky davanti a Smyslov e Keres) e infine dal match di spareggio Bronstein - Boleslavsky, tenutosi a Mosca nel 1950.

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24    
Botvinnik ½ ½ ½ ½ 0 1 1 ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ ½ ½ 0 ½ 1 ½ 0 0 1 ½   12.0
Bronstein ½ ½ ½ ½ 1 0 0 ½ ½ ½ 1 0 ½ ½ ½ ½ 1 ½ 0 ½ 1 1 0 ½   12.0
Mosca 1954- Botvinnik conserva il titolo pareggiando contro Smyslov. Il ciclo mondiale vede il torneo interzonale di Stoccolma del 1952 (dominato da Kotov con tre punti di vantaggio su Tajmanov e Petrosian) e il torneo dei candidati di Zurigo del 1953 (indubbiamente uno dei tornei più famosi della storia del gioco, vinto da Smyslov dopo una lunga battaglia con Keres, Bronstein e Reshewsky).

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24    
Smyslov 0 0 ½ 0 ½ ½ 1 ½ 1 1 1 0 0 1 0 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 ½   12.0
Botvinnik 1 1 ½ 1 ½ ½ 0 ½ 0 0 0 1 1 0 1 1 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½   12.0
Mosca 1957- Smyslov conquista finalmente il titolo, in un match tenuto bene sotto controllo. Sembrerebbe la fine dell'era Botvinnik...Il torneo interzonale di Goteborg del 1955 vede il successo di Bronstein davanti a Keres e Panno, il torneo dei candidati di Amsterdam del 1956 vede ancora una netta vittoria di Smyslov.

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22    
Botvinnik 0 ½ ½ 1 1 0 ½ 0 ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½   9.5
Smyslov 1 ½ ½ 0 0 1 ½ 1 ½ ½ ½ 1 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 ½ ½   12.5
Mosca 1958- Il regolamento della FIDE  concede al campione uscente la rivincita, e l'esperto Botvinnik non si fa scappare l'occasione di riprendere il titolo, grazie ad un avvio travolgente.

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23    
Smyslov 0 0 0 ½ 1 0 ½ ½ ½ ½ 1 0 ½ 0 1 ½ ½ 0 1 ½ ½ 1 ½   10.5
Botvinnik 1 1 1 ½ 0 1 ½ ½ ½ ½ 0 1 ½ 1 0 ½ ½ 1 0 ½ ½ 0 ½   12.5
Mosca 1960- Tal conquista brillantemente la corona mondiale. Il ciclo mondiale mette in mostra diversi volti nuovi. L'interzonale di Portorose del 1958 è vinto da Tal, con il quindicenne Fischer brillante qualificato grazie al 5°-6° posto finale. Anche il torneo dei candidati, tenutosi nel 1959 a Bled, Zagabria e Belgrado, vede il grande successo di Tal, con Keres ancora secondo e Fischer quinto (ma battuto 4-0 da Tal).

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21    
Tal 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 0 0 ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ ½   12.5
Botvinnik 0 ½ ½ ½ ½ 0 0 1 1 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½   8.5
Mosca 1961- Botvinnik si prepara metodicamente per il match di rivincita e demolisce il povero Tal (10 vittorie contro 5). Il trionfo della determinazione. 

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21    
Botvinnik 1 0 1 ½ ½ ½ 1 0 1 1 1 0 1 ½ 1 ½ 0 1 0 ½ 1   13.0
Tal 0 1 0 ½ ½ ½ 0 1 0 0 0 1 0 ½ 0 ½ 1 0 1 ½ 0   8.0
Mosca 1963- Petrosian pone fine all'era Botvinnik, durata quindici anni. La FIDE contribuisce abolendo il match di rivincita, e Botvinnik polemicamente si ritira dalle competizioni mondiali. Il torneo interzonale di Stoccolma del 1962 vede il dominio assoluto di Fischer, che però viene stritolato dalla macchina sovietica nel torneo dei candidati di Curacao del 1962. Le lunghe polemiche seguenti a questo evento, portano Fischer a dichiarare il suo ritiro dalle future competizioni mondiali, e la FIDE a cambiare forma al torneo dei candidati, che diventa dal 1965 un torneo di matches.

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22    
Petrosian 0 ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ 1 1 ½ ½ ½   12.5
Botvinnik 1 ½ ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 0 ½ ½ 0 0 ½ ½ ½   9.5
Mosca 1966- Petrosian regge all' assalto di Boris Spasski. Quest'ultimo vince il torneo interzonale di Amsterdam del 1964 ex-aequo con Larsen, Smyslov e Tal. Nel torneo dei candidati del 1965 vince i tre impegnativi matches contro Keres, Geller e Tal.

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24    
Spassky ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ 0 ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ 1 0 ½ 0 1 ½   11.5
Petrosian ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 1 ½ ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ 0 1 ½ 1 0 ½   12,5
Mosca 1969- Boris Spasski conquista il titolo al secondo assalto. L'interzonale di Sousse del 1967 è vinto da Larsen (ma Fischer si ritira per un dissidio con l'organizzazione quando è nettamente in testa). Spasski elimina Geller, Larsen e Korcnoj nel torneo dei candidati del 1968.

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23    
Spassky 0 ½ ½ 1 1 ½ ½ 1 ½ 0 0 ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 0 1 ½ ½   12.5
Petrosian 1 ½ ½ 0 0 ½ ½ 0 ½ 1 1 ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ 0 1 0 ½ ½   10.5
Reykjavik 1972- L'americano Fischer interrompe l'egemonia russa, in un match storico, dove riesce anche a perdere una partita a forfait. Ma non solo il suo successo finale è impressionante: stravince l'interzonale di Palma di Maiorca del 1970 (precedendo di 3,5 punti Larsen, Geller e Huebner), ma si supera nel torneo dei candidati del 1971, distruggendo Tajmanov (6-0), Larsen (6-0) e Petrosian (6,5-2,5).

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21    
Spassky 1 1f 0 ½ 0 0 ½ 0 ½ 0 1 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0   8.5
Fischer 0 0f 1 ½ 1 1 ½ 1 ½ 1 0 ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1   12.5
1975- Bobby Fischer rinuncia a difendere il titolo, cercando di imporre alla FIDE mille condizioni che vengono ovviamente rifiutate. Campione del mondo viene proclamato a tavolino Anatoly Karpov. Quest'ultimo, nome nuovo, viene fuori da un cammino travagliato: vittoria nell'interzonale di Leningrado del 1973 in coppia con Korcnoj (si disputa un secondo interzonale a Petropolis, vinto dall'idolo di casa Mecking), poi nel torneo dei candidati del 1974 batte Polugaevsky, Spasski e Korcnoj (quest'ultimo in un match di 24 partite).
Baguio City 1978- Prima difesa di Karpov contro Korcnoj, appena fuoriuscito dalla Unione Sovietica. Un match lungo e difficile, che quando sembra saldamente nelle mani di Karpov, vede la incredibile rimonta di Korcnoj (28a-31a partita). Nel 1976 si tengono due interzonali, a Biel (1°Larsen) e a Manila (1°Mecking, bravo Mariotti al 50% insieme a Spasski). Nel 1977 il torneo dei candidati vede prevalere Korcnoj, vittorioso su Petrosian (in Italia, al Ciocco), Polugaevsky e Spasski.

 

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24
Korchnoi ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 ½ ½ 1 ½ 0 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½
Karpov ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ 0 ½ 1 1 ½ ½ 1 ½ ½ ½ 0 ½ ½ ½
  25 26 27 28 29 30 31 32    
Korchnoi ½ ½ 0 1 1 ½ 1 0   15.5
Karpov ½ ½ 1 0 0 ½ 0 1   16.5
Merano 1981- Un campionato mondiale organizzato in Italia. Karpov vince tre delle prime quattro partite e mette rapidamente al sicuro il match. Gli interzonali si tengono nel 1979 a Riga (1°Tal) e a Rio (1°-3°Portisch, Petrosian e Huebner). Il torneo dei candidati del 1980 vede la vittoria di Korcnoj su Petrosian, Polugaevsky e Huebner.

  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18    
Korchnoi 0 0 ½ 0 ½ 1 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1 0 ½ ½ ½ 0   7.0
Karpov 1 1 ½ 1 ½ 0 ½ ½ 1 ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ ½ 1   11.0

Torna alla home page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs