Gerolamo Tassinari

 

Faenza 1812 - 1856

Negli anni 1852-1853 giocò un centinaio di partite con Discart, rimanendo inferiore per 3 o 4 giochi. Vinse a Firenze contro Baruch, Gondi e Monzani.
Negli anni 1853/54 frequentò a Parigi il celebre Café della Regence dove si batté contro Arnous de Rivière, Budzinski, il Barone Sternfeld, Martin, J.Thompson, J.L. Preti, Montigny, L.St.Leon e Detka (Rev. Donaldson), risultando pari col De Riviere e superiore a tutti gli altri. 
Anche a Londra Tassinari giocò con forti giocatori quali Buckle, Loewenthal, Falkbeer, S. Boden, Lowe, Wilkinson, Cremore, Szabo, rimanendo prevalentemente superiore. 
A Bruxelles impattò contro De Rives e vinse contro M.Baucher.
Col Dubois la sfida terminò con una vittoria a testa.
Tornato in patria nel 1856, morì poco dopo di malattia di cuore, a soli 44 anni.
Dubois stesso dice che "se fosse stato vivo al 1862, avrebbe fatto miglior prova di me al grande torneo di Londra".
Lasciò per testamento 127 partite al comm. Fantacci che le cedette a Dubois; nel 1901 "La Rivista Scacchhistica Italiana" ne pubblicò una parte.

Torna a I migliori italiani di sempre

Torna alla Home Page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs