Mario Tamburini

 

Bologna 1 giugno 1933 - 20 luglio 1996

Maestro.
Nel 1955 vinse il festival di Ancona e nel 1957 giunse 10° con Romi e Palmiotto, nel campionato italiano di Reggio Emilia. Nel campionato di Rimini 1959 condivise l'8° posto con altri cinque giocatori. I tempi per la promozione a maestro erano ormai maturi e nel 1960 ottenne il massimo titolo nazionale giungendo 2° con Alex Casa a La Spezia. In quello stesso anno fece parte della nazionale italiana alle olimpiadi di Lipsia (+3 =7 -6). Il suo maggior risultato fu il 2° posto, con Bruzzi e Napolitano, nel campionato italiano di San Benedetto del Tronto del 1961, dove si giocò il titolo all’ultimo turno perdendo con Napolitano dopo aver rifiutato la patta. Fu 10° a Forte dei Marmi nel 1962. Nei primi anni Settanta fece parte del consiglio direttivo della Federazione curando, fino al 1974 il bollettino ufficiale. Alla fine di quegli stessi anni smise di giocare per motivi di salute per riprendere l’attività agonistica nel 1995. A livello sociale fondò "Bologna Scacchi" e vinse per 7 volte il campionato superiore del C.S. Bolognese (1961, 1962, 1963, 1964, 1971, 1972 e 1973), due volte l’open di Natale (1968 e 1973) e quattro volte il sociale lampo (1961-62, 1963-64, 1964-65 e 1967-68).


Torna a I migliori italiani di sempre

Torna alla Home Page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs