Giuseppe Primavera

Prato Carnico 30 ottobre 1917 - Roma 4 gennaio 1998



Maestro.
Di professione ingegnere. Appreso il gioco dal padre e si iscrisse al circolo livornese dove non tard˛ a mettersi in evidenza tanto da essere designato a rappresentare il circolo a Torino nel 1934 dove giunse 7░ su 14 partecipanti. Dopo l'8 settembre 1943 fuggý  in Svizzera, nazione in cui ottenne il titolo di maestro elvetico. Nel 1945 torn˛ in Italia e si trasferý  a Firenze. Fu 4-5░ su 21 partecipanti ai campionati svizzeri di Winterthurt 1946, di Neuerberg 1947 (6░ su 20) e Berna 1948. In Italia partecip˛ al torneo di Roma del 1946 dove giunse 2░ con Porreca dietro Paoli. Nel 1948 vinse con Castaldi la finale del Campionato italiano di Firenze, ma il titolo and˛ a Castaldi dopo un match di spareggio. A Venezia nel 1948, pur non ottenendo un grande risultato, sconfisse Grob e Monticelli. Tra i suoi migliori risultati meritano menzione il terzo posto conquistato a Firenze nel 1953 a un solo punto da Castaldi, e il 3-5░ posto di Trieste 1954 a solo mezzo punto dai vincitori Nestler e Staldi. Vinse il torneo internazionale di Milano del 1953 alla pari con l'americano Santasiere, davanti ad Engalicew e Kottnauer. Fece parte pi¨ volte della nazionale italiana in varie competizioni a squadre e in quattro olimpiadi: Dubrovnik 1950, Helsinki 1952, Monaco 1958 (8 su 15) e Lugano 1968. Fu due volte campione italiano con la squadra dell'Accademia Romana e quattro volte con il Dopolavoro Comunali di Roma. Nel 1973 fond˛ e diresse "Tuttoscacchi", la prima rivista ad uscire in edicola, che cess˛ le pubblicazioni l'anno successivo. Sempre nel 1973, insieme a Zichichi, Tatai, Bonfioli ed al figlio Roberto, fond˛ l'Associazione Maestri Italiani di Scacchi e ne fu il primo presidente.



 

Torna a I migliori italiani di sempre

Torna alla Home Page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs