Federico Previtali

 

Giocatore veneziano del XIX secolo. Prese parte al torneo di Venezia del 1883 dove giunse quarto, dietro Zannoni, Zon e Salvioli, con 8 punti su 15. Di lui Salvioli scrisse: "Il signor Previtali, pure di Venezia, è uno dei più curiosi tipi di giuocatori di scacchi. Nemico dichiarato della teoria, disprezza i libri, e deride chi li legge. Non ammette vi sieno classi di giuocatori superiori a quella a cui egli appartiene, e suo vanto perenne è l'aver trovato alcune mosse difettose nelle partite di Morphy, di Anderssen, di Zukertort, di Steinitz. Evita più che può di giuocare partite serie perché lo affatica il troppo riflettere, secondo egli dice, ma più che altro perché soffre immensamente d'una sconfitta. Ama con predilizione le partite accademiche, su aperture determinate, nelle quali ha sempre qualche sua nuova trovata. Sventuratamente le sue novità sono per lo più troppo vecchie per altri, i quali, sia pur coll'ajuto dei libri le demoliscono sempre. Del resto perspicace, avveduto, prudente, è un temibilissimo avversario, e tenuto conto dei suoi avversari di torneo, avrebbe dovuto vincere molte delle partite che ha perdute, qualora soltanto avesse avuto maggior conoscenza delle aperture e avesse giuocato con meno timor panico".


Torna a I migliori italiani di sempre

Torna alla Home Page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs