Davide Marotti

Napoli 1 gennaio 1881 - 18 luglio 1940

Maestro.
Professore di filosofia. Nel 1900 sconfisse il prof. Simeoni per 10 a 1. Nel torneo U.S.I. di Roma 1911 giunse quinto con 8 punti su 16. Nel marzo 1913 fu l'unico a pattare con Tarrasch che giocava in simultanea 16 partite. Nel 1919 vinse il torneo sociale dell'Associazione Impiegati Civili di Napoli. Giunse secondo, a mezzo punto da Rosselli, a Viareggio nel 1920 e fu ancora secondo dietro Rosselli nel quadrangolare di Genova dello stesso anno. Nel 1921 vinse a Viareggio la prima edizione dl campionato italiano, precedendo Singer. Prese parte al torneo di Londra del 1922 , dove si battè contro Capablanca ed Alekhine, ma giunse ultimo. Nel 1923, perse a Napoli la sfida con Rosselli (+2 =5 -6), valevole come campionato italiano e al torneo internazionale di Triste giunse penultimo. Nel torneo di Napoli del 1927 giunse terzo con 5,5 su 8. Nel torneo preolimpionico di Perugia 1928 fu quarto con De Nardo. Nel 1929 giunse penultimo a Venezia.
Nel torneo nazionale Rosselli del 1930 fu 3° ad un punto dai due vincitori. 
Giunse nono, con 7,5 su 14, nel campionato italiano di Napoli 1937. A Savona nel 1938 giunse terzo dietro Castaldi e Sacconi mentre a Roma nel 1939 giunse undicesimo con Del Pezzo.


Torna a I migliori italiani di sempre

Torna alla Home Page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs