Michele Di Mauro

 

Giocatore del XVI secolo Era conosciuto a Napoli col soprannome "Il Calabrese". Fu considerato buon giocatore, di poco inferiore a Leonado da Cutro. Vinse tremila scudi al principe di Gesualdo. Come altri giocatori italiani dell'epoca giocÚ alla corte del Re di Spagna. Scrisse un libro rimasto manoscritto andato perduto. Il Salvio narra che una volta Rosces cercÚ d'attirarlo in una variante che Di Mauro aveva esposto nel suo libro ma questi rispose con altra mossa e vinse la partita.


Torna a I migliori italiani di sempre

Torna alla Home Page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs