Giovanni Cenni

 

Casola Valsenio 29 dicembre 1881 - 14 marzo 1957

Maestro.
Nel 1910 vinse una partita ad Albin che ne giocava 11 in simultanea. Nel 1911 e 1912 vinse il campionato di Bologna. Divenne maestro nel 1912 quando giunse quarto al torneo di Roma. In seguito prese parte a numerosi tornei nazionali. Fu 2° con Rosselli a Viareggio nel 1912; 3° a Bologna nel 1913; 2°, a mezzo punto da Reggio, a Milano nel 1916; ancora 2° a Milano nel 1922 e 7° a Bologna con Patay nel 1925. Nel 1915 aveva intanto sconfitto a Bologna Soldatenkov per +1 =1. Prese parte al torneo olimpico di Parigi del 1924. Riprese a giocare in modo agonistico nel dopoguerra, dopo una parentesi di circa vent'anni. Nel 1947 fu 4° a Reggio Emilia; 7° a Venezia con Benvenuti e Primavera e 6° nel campionato italiano (su 36 partecipanti). Nel campionato del 1948 di Firenze si classificò 10/15° con 6 punti su 10. Fece parte della redazione dell'Italia Scacchistica fin dalla fondazione e redasse colonne scacchistiche su "Il Resto del Carlino", "Il Corriere illustrato del pomeriggio" e l'"Avvenire d'Italia".

 

Torna a I migliori italiani di sempre

Torna alla Home Page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs