Clarice Benini

 

Firenze 8 gennaio 1905 - Poggio a Vico, Rufina (FI) 8 settembre 1976

Maestro Internazionle femminile. Figlia di Giuseppe Benini partecipò al torneo internazionale di Semmering giungendo inspettatamente seconda dietro Sonia Graf. Nel 1937 prese parte al Campionato del mondo femminile che si svolse a Stoccolma in concomitanza con il Torneo delle Nazioni (le attuali Olimpiadi). Vinse la grande Vera Menchik ma la Benini giunse seconda dopo aver duramente impegnato la vincitrice nel confronto diretto e superato la Graf. Dopo questa prestazione la Federazione scoprì lo scacchismo femminile e negli anni 1938 e 1939 organizzò il Campionato italiano che la Benini vinse in entrambe le occasioni trovando una certa resistenza da parte della Lanza, seconda classificata. Nel 1949 venne invitata a Mosca al Campionato del mondo dove giunse nona sconfiggendo nell'incontro diretto la Bykova, la Belova, la francese Chaudé e pattando con la Rubzova. Nel 1951 partecipò al torneo zonale ma, dopo aver condotto fino a metà gara, incappò in due sconfitte consecutive e finì terza dietro alle due qualificate, l'olandese Heemskerk e l'inglese Bruce. Nel 1953 giunse seconda nel torneo internazionale di Abbazia dietro la Nedeljkovic. Nel 1956 fu prima a Gardone e l'anno successivo vinse ad Amsterdam. Sempre nel 1957 giocò il suo ultimo torneo zonale ma, ormai cinquantaduenne, fu solo sesta. Partecipò anche a numerosi tornei "maschili" ottenendo buoni risultati (nel 1957 a Levanto fece 5 punti su 11 , vinse con Laco e pareggiò con Napolitano) e fu classificata dalla Federazione come giocatrice di categoria nazionale (equivalente oggi alla prima nazionale) ma fu giocatrice pericolosa per più di un maestro. Negli ultimi anni della sua vita a causa di una grave malattia agli occhi aveva prima smesso di partecipare a tornei poi di frequentare il circolo fiorentino. Morì assassinata da un colono impazzito che prima uccise i suoi familiari e poi rivolse la sua follia omicida verso l'anziana vicina di casa.


Torna a I migliori italiani di sempre

Torna alla Home Page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs