Francesco Ansidei

 

Perugia 6 agosto 1804 - 8 ottobre 1873

Conte di Catrano. Insegnò italiano e latino nel collegio della Sapienza. Appassionato scacchista collaborò all'Album e alla Rivista di Dubois e Ferrante (1859) per la quale scrisse un "Trattato elementare degli scacchi sotto forma di un dialogo fra un precettore e il discepolo" con l'aggiunta di poesie e partiti. Nel 1862 fece affiggere a Perugia un manifesto in cui si invitavano i cittadini a prendere lezioni di scacchi da lui. Nel 1865 scrisse inoltre il poemetto "Una partita a scacchi" che pubblicò a Firenze. Sempre a Firenze nel 1868 diede alle stampe i "Precetti fondamentali sul giuoco degli scacchi comprovati con duecento finali di classiche partite".


Torna a I migliori italiani di sempre

Torna alla Home Page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs